Orologio Digitale

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

martedì 21 marzo 2017

CASTING FOR RECOVERY ITALIA, UN AIUTO PER LE DONNE OPERATE DI CANCRO AL SENO


  


Pesca a mosca come terapia psicofisica di supporto per le donne operate di cancro al seno: Casting for Recovery Italia incontra Mary Turney, Presidente del Consiglio Direttivo Nazionale della Associazione negli Stati Uniti  e Coordinatrice del programma nel Wyoming.
Presenti all’incontro personale medico del Dipartimento di Oncologia dell’Ospedale di Carrara, capofila dell’innovativo progetto in Italia.

Carrara, 20 marzo 2017

Si è svolto domenica 19 marzo al “Bagno Alcione” a Marina di Carrara, in un clima di grande entusiasmo e partecipazione, il primo incontro fra i rappresentanti delle associazioni italiane promotrici di CfR Italia e Mary Turney, Presidente del Direttivo Nazionale Casting for Recovery USA e
 coordinatrice del programma in Wyoming  alla presenza di Roberta Crudeli, Responsabile Infermieristica del Dipartimento Oncologico dell’ospedale di Carrara, Federica Pucciarelli, psicologa dello stesso dipartimento, Laura Pisano, responsabile nazionale per APR Alleanza  Pescatori  Ricreativi,  il Vice Presidente del C.I.P.M. Nazionale Massimo Maggiani , il Mosca Club Apuano Sez. CIPM Massa Carrara, con il Presidente Giancarlo Berlucchi e il Segretario Franco Del Chiaro.

Dal momento che la sede statunitense dell’organizzazione ha dato il via libera alla costituzione di  Casting for Recovery Italia,  i rappresentati delle associazioni coinvolte, il personale medico del reparto di Oncologia di Monterosso e la Onlus Il Volto della Speranza stanno organizzando il ritiro del primo gruppo di pazienti in fase di recupero post operatorio, ritiro previsto fra maggio e giugno o, al più tardi, a settembre di quest’anno.

Ma di cosa si tratta esattamente, come può la pesca a mosca portare beneficio alle donne in un momento così difficile della loro vita? 

Come spiegano Roberta Crudeli e Federica Pucciarelli : “Nella battaglia contro le patologie oncologiche la multidisciplinarietà è un elemento essenziale. Multidisciplinarietà è la capacità di più figure professionali di lavorare insieme per affrontare tutti gli aspetti della malattia: fra questi dobbiamo avere ben presente la dimensione emotiva, quindi l’enorme impatto a livello psicologico del cancro sulle pazienti; a Carrara possiamo dire con orgoglio di essere sempre stati all’avanguardia da questo punto di vista, basti pensare ai “Donatori di Musica” per fare un esempio fra tanti. La scienza ha dimostrato che l’approccio psicologico positivo costituisce il 50% della cura e della possibilità di successo nella guarigione. Il programma di CfR si inserisce perfettamente in questo contesto: si tratta di migliorare la qualità della vita di donne mastectomizzate in un momento di grande incertezza e dolore fisico ed emotivo. I benefici derivano da più fattori: condivisione delle esperienze, supporto psicologico, il fatto di staccare la spina e stare in mezzo alla natura, la concentrazione sull’apprendimento di una nuova attività, perché quando la mente è occupata in una nuova sfida non c’è spazio per altri pensieri…”

Il primo gruppo di sei donne che verranno invitate ad usufruire del progetto, totalmente gratuito per le partecipanti, saranno seguite da Istruttori della Scuola Nazionale di Pesca a Mosca CIPM,  personale sanitario (medici, infermieri, psicologi) e volontari, in un alternarsi, nei tre giorni del ritiro, di momenti di istruzione alla tecnica di pesca, terapia medica e terapia psicologica di sostegno.

Mary Turney ha parlato a lungo con i rappresentanti italiani di CfR presenti all’incontro, nel corso del quale sono state affrontate, con competenza e passione, tutte le tematiche, e possibili problematiche, relative allo svolgimento del programma.

Ricordiamo sempre che parliamo di pesca, ma qui non si tratta solo di pesca: si tratta, innanzitutto, di supporto emotivo, di condivisione e accettazione del dolore, di abbracci, di ritrovarsi… - esordisce così nel suo intervento Mary Turney, e continua – Al di là di ogni procedura e protocollo di attività, pur importanti, che in Italia potrete adattare alla vostra cultura e, per esempio, ai vostri orari, ciò che veramente conta e farà la differenza per le donne che parteciperanno al programma,  è come queste donne si sentiranno accolte, comprese, libere di esprimersi, rassicurate…in una parola: amate. Nella nostra esperienza, in Wyoming, vediamo di tutto: donne che si aprono e parlano, donne che non lo fanno, donne che finalmente si lasciano andare a un abbraccio, pianti, risate, donne arrabbiate col mondo intero, ed è naturale, perché la malattia ha stravolto le loro vite…A questo proposito è importante parte della terapia anche un momento di raccoglimento spirituale, che abbiamo voluto chiamare “saluto al sole” nel quale la riflessione è: nonostante tutto il dolore, la paura, la solitudine, cosa ha portato di buono questa esperienza nella mia vita? Di cosa posso essere grata?”

Avanti tutta quindi sull’obiettivo, il ritiro del primo gruppo di donne coinvolte.
Per aiutare a far sì che questo obiettivo possa essere raggiunto è di vitale importanza  supportare il progetto collegandosi al sito http://castingforrecovery.it/ per una donazione ma anche offrendo la propria disponibilità relativamente alle necessità specifiche per la realizzazione del ritiro.

------------------------------
Casting for Recovery Italia è un progetto portato avanti da APR Alleanza Pescatori Ricreativi con la collaborazione di Fishing Ladies, Ass. Naz. Club Italiano Pescatori a Mosca, Il Volto della Speranza Onlus  e patrocinato da CarraraFiereSrl.
 info@castingforrecovery.it  -   http://castingforrecovery.it/
----------------------------------
Gabriella Monti
Ufficio Comunicazione CarraraFiere
348 2442997









sabato 4 marzo 2017

AGGIORNAMENTO SITUAZIONE ZRS 1 FIUME MAGRA


Purtroppo dopo il cambiamento della Legge Regionale i nostri politici si sono presi più tempo del previsto per deliberare un regolamento attuativo, probabilmente perché speravano che qualcuno pensasse di gestire in blocco tutte le acque della Regione (progetto folle per come la vedo io), quindi al momento, del resto è normale per i politici italiani, siamo in quel limbo dove ci sono associazioni riconosciute e che ne hanno titolo e strumenti per farlo, che chiedono di gestire dei tratti e la Regione Toscana che evidentemente ha altro a cui pensare, visto anche gli ultimi accadimenti nella maggioranza di governo.

Detto questo siccome le acque erano state date in concessione dalla ex Provincia e per effetto delle modifiche alla Legge, non essendoci più una Provincia, allo scadere delle vecchie concessioni provinciali  le acque sono passate di competenza regionale.

Quindi il Co.Ge.Ser. che le aveva avute in concessione dalla Provincia non ha più titolo di esistere e operare, per cui non vengono rilasciati più i permessi di pesca pur restando in vigore la ZRS ... un gran casino insomma... quindi nemmeno possono essere fatti i ripopolamenti in quanto sono di competenza regionale adesso...e nessuno ha titolo e autorizzazione per farli, almeno in Provincia di Massa Carrara.

I primi ad essere incazzati siamo noi del Mosca Club Apuano in quanto contavamo su una continuità di gestione, e anche un ampliamento della zona come anticipato da Gi.Bi. nel forum di PIPAM, che ci era stata assicurata dalla F.I.P.S.A.S. MS in quanto erano rimasti contenti della nostra gestione e sicuramente ci affideranno la gestione futura per i tratti che saremo in grado di gestire, se finalmente la regione le affiderà le acque della ex Provincia di Massa Carrara.

Pertanto per il momento il nostro consiglio è di pescare in acque libere evitando le ZRS per non creare inutili discussioni su eventuali controlli da parte delle autorità preposte, considerando sempre che  da ottobre 2016 non sono state fatte più immissioni, avendo anche declinato la possibilità di immettere trotelle e avannotti per le ragioni descritte sopra, e la presenza costante di volatili neri che ben conoscete.

Appena avremo certezze sulla situazione, che ci auguriamo possa essere risolta al più presto, scriveremo un comunicato informativo sulle nuove disposizioni.

Per il momento è tutto ciò che so dirvi e speriamo davvero di potervi rivedere a pescare nella nostra amata Magra al più presto.

Massimo

ASD Mosca Club Apuano

venerdì 23 dicembre 2016

CHIUSURA DEL CLUB PER LE VACANZE DI NATALE 2016

Il Mosca Club Apuano augura a tutti un Buon Natale e Felice Anno Nuovo!!!!!

Durante la pausa per le vacanze di Natale 2016, il club resterà chiuso da lunedì 19 dicembre 2016, e riaprirà lunedì 9 gennaio 2017.

sabato 12 novembre 2016

CORSO BASE DI PESCA A MOSCA ANNO 2017

Sono aperte le iscrizioni per il corso base di pesca a mosca per l'anno 2017.

Come tutti gli anni, il Mosca Club Apuano organizza un corso base per insegnare la tecnica della pesca a mosca, a tutti coloro che vorranno parteciparvi.

Il costo del corso base, come pure di ogni e qualsiasi altro corso svolto durante l'anno solare, a cui tutti i Soci possono partecipare senza alcuna limitazione, è compreso nella quota di iscrizione annuale, fissata in 70,00 €uro per i maggiorenni, suddivisi in 32,00 €uro per la tessera del Mosca Club Apuano, 10,00 €uro per la tessera del C.I.P.M., e 28,00 €uro per la tessera della F.I.P.S.A.S. (ovviamente chi ha già la tessera F.I.P.S.A.S. non deve pagare per una nuova tessera), e 20,00 €uro come quota forfettaria omni-comprensiva per i minori di 15 anni.

Anche quest'anno tra gli istruttori ci sarà Iacopo Tinti, che come ex atleta e Capitano Nazionale PAM, con due medaglie d'oro e una medaglia d'argento agli europei, campione italiano individuale e a squadre, presente varie volte nella top twenty mondiale, darà un importantissimo contributo sulle tecniche di pesca a mosca, e non solo su quelle, ma anche preziosissimi consigli su come "vincere" le gare!!!!!!!

Per maggiori informazioni:

Berlucchi Giancarlo, cell. 339 1088963.

Maggiani Massimo,  cell. 339 3614880.

Tinti Iacopo,             cell. 347 1411075.

Del Chiaro Franco,   cell. 393 9053178.

Peri Stefano,             cell. 348 2601818.

La data in cui inizierà il corso è ancora da definire, in linea di massima il corso inizierà a febbraio 2017, e, per la parte teorica si svolgerà presso la sede del Mosca Club Apuano, in Via dei Mille, 59/A, Marina di Carrara; mentre per la parte pratica, si svolgerà presso la palestra della Scuola Michelangelo Buonarroti, Via Felice Cavallotti, Marina di Carrara.

martedì 18 ottobre 2016

I° TROFEO MAGRA, pesca a mosca a coppie, domenica 16 ottobre 2016

Domenica 16 ottobre 2016 si è concluso il primo raduno di pesca a mosca a coppie, rigorosamente NO KILL, che si è svolto nella ZRS 1 Fiume Magra, Barbarasco, Aulla (MS).

Alla manifestazione sono intervenuti numerosi pescatori, provenienti da Alessandria, Firenze, Genova, La Spezia, oltre che dalla Provincia di Massa Carrara, che hanno pescato lungo i 4,5 km della riserva, alternandosi in due turni, mattina e pomeriggio, ed hanno trascorso una bella giornata lungo il fiume, dove non sono mancati momenti intensi ma anche di sfotto' per la trota fario, pare di cm 50 di lunghezza, così ci hanno detto, catturata e persa poco prima di essere guadinata....

Tutti però hanno apprezzato la bontà del vino e del cibo consumato a pranzo, e, soprattutto per i premiati, le prelibatezze contenute nei cesti destinati alle tre coppie migliori, oltre a dei trofei originali fusi in bronzo, raffiguranti una trota fario nell'atto di salire a mangiare un insetto, trattati in modo da sembrare “oro”, “argento”, e “bronzo”, oltre al trofeo per il “pesce più grosso”, realizzati da Franco Del Chiaro e donati dalla Fonderia D'Arte Massimo Del Chiaro di Pietrasanta.

Ci scusiamo con tutti quei pescatori che ci hanno chiamato per partecipare al raduno, ma che purtroppo non abbiamo potuto accontentare perchè avevamo già “esaurito” la quota di pescatori che la riserva può ospitare, che era stata ridotta in considerazione di non sottoporla ad eccessiva pressione di pesca, considerando che le trote stanno per andare in frega, e, come senz'altro concorderete con noi, i pesci, cioè la natura ha la precedenza....

Invitiamo queste persone a contattarci per email all'indirizzo asdmoscaclubapuano@gmail.com, in modo da inserirli nella mailing list, così che le informeremo sulle prossime iniziative.


Un caloroso ringraziamento a tutti i partecipanti, e a tutti i Soci del Mosca Club Apuano che con il loro prezioso contributo hanno reso possibile il successo della manifestazione!!!!

Arrivederci alla prossima edizione!!!


Il Direttivo del Mosca Club Apuano















Emauele Tossani, a sinistra nella foto, con Mattia Biglioli

Il Presidente del Mosca Club Apuano Giancarlo Berlucchi, a sinistra nella foto, con  Angelo Vegliò, "lo zio"


Il Vice Presidente del Mosca Club Apuano, Massimo Maggiani, a destra nella foto, mentre legge i nomi dei premiati


3° migliore coppia: Domenico Senese, a sinistra nella foto, con  Stefano Sabatelli

2° migliore coppia: Alfredo Ingenito, a sinistra nella foto, con Samuel Cacchiani
Iacopo Tinti esulta dopo la lettura del suo piazzamento al 1° posto....

1° migliore coppia: Gianni Nocentini, a sinistra nella foto, con Iacopo Tinti
Premio cattura pesce più grosso: Giancarlo Fasce, a sinistra nella foto
Uno dei cesti vinti dai premiati



Premio per la terza coppia classificata, trota fario, colore bronzo

Premio per la seconda coppia classificata, trota fario, colore argento

Premio per la prima coppia classificata, trota fario, colore oro, con i certificati di fusione a cera persa, consegnati a tutti i premiati

Premio per la cattura del pesce più grosso, trota fario, colore oro





















sabato 15 ottobre 2016

PESCI IN ATTIVITA'!!!!

Le condizioni del Fiume Magra sono molto migliorate, il livello dell'acqua si è alzato, e la diminuzione della temperatura atmosferica, e di conseguenza dell'acqua, ha fatto si che i pesci, le trote in particolare, sono tornati in attività tutto il giorno!!!!

Ecco un esempio di alcune catture, addirittura due alla volta, che hanno effettuato i nostri soci nei giorni scorsi:

Mattia Rovali, il nostro socio più giovane, e più promettente, alla sua seconda uscita di pesca a mosca!!!



Ecco due belle catture fatte da Claudio Merli




giovedì 6 ottobre 2016

AGGIORNAMENTO SULLE CATTURE IN Z.R.S., VENERDI' 30 SETTEMBRE 2016

Ecco una foto di una bella trota iridea, catturata e rilasciata da Gianni Tinunin, che ha avuto la costanza di provare varie volte, sempre a mosca secca, fino a trovare l'esca giusta....

Dopo varie presentazioni, Gianni ha pensato bene di mettere una "spent" su amo del 18, ed il mostro, di ben 50 centimetri, è salito a prendere l'imitazione.....